Discipline storiche, critiche e analitiche della musica DCPL15/A

n.b. Questo Corso sarà attivato dopo l’approvazione da parte del MUR – Ministero dell’Università e della Ricerca.

Obiettivi formativi: Al termine degli studi relativi al Diploma accademico di primo livello in Discipline storiche, critiche e analitiche della musica, gli studenti devono aver acquisito competenze tecniche e culturali specifiche tali da consentire loro di realizzare concretamente la propria idea di ricerca. A tal fine sarà dato particolare rilievo allo studio delle principali tecniche e dei linguaggi compositivi più rappresentativi di epoche storiche differenti. Specifiche competenze devono essere ottenute nell’ambito della storia e storiografia della musica, dell’analisi, della critica e della filologia musicale. Tali obiettivi dovranno essere raggiunti anche favorendo la capacità di indagine e di riflessione critica, in relazione allo sviluppo di conoscenze relative ai modelli storici, analitici della musica e alla loro trasformazione. Al termine del Triennio gli studenti dovranno aver maturato, con riferimento alla specificità del Corso, adeguate competenze nel campo della storia della musica, della biblioteconomia, dell’analisi e della drammaturgia musicale. E’ obiettivo formativo del Corso anche l’acquisizione di adeguate competenze nel campo dell’informatica musicale nonché quelle relative ad una seconda lingua comunitaria.

Il Corso offre allo studente possibilità d’ impiego nei seguenti ambiti:

  • Ricerca musicologica e compositiva
  • Critica musicale
  • Biblioteconomia musicale
  • Editoria, specie riguardo alla preparazione di edizioni critiche e di trascrizioni musicali
  • Pubblicistica musicale
  • Il Diploma Accademico in Discipline storiche, critiche e analitiche della Musica costituisce titolo di accesso al Diploma Accademico di II livello, al Diploma Accademico di specializzazione (I), al Diploma di perfezionamento o Master di I livello o altri corsi stranieri di livello 7 EQF.

Requisiti di ammissione: Diploma di scuola secondaria di secondo grado (livello 5 EQF). L’ammissione è subordinata al superamento delle prove di accesso e alla verifica di un’adeguata preparazione iniziale. Qualora l’esame di ammissione evidenzi lacune nella preparazione dello studente, allo stesso sono indicati specifici obblighi formativi aggiuntivi da soddisfare secondo le modalità stabilite dal Consiglio accademico, attraverso la frequenza di apposite attività formative.

Esame di ammissione:

  1. Per i candidati stranieri: verifica della conoscenza della lingua italiana (la prova può svolgersi anche contestualmente a quelle successive). Sono esonerati i candidati in possesso di diploma di maturità conseguita presso una scuola italiana
  2. Verifica delle competenze culturali e musicali della formazione di base, con particolare riferimento ai seguenti settori disciplinari: Storia della musica; Teoria ritmica e percezione musicale; Teoria dell’armonia.
  3. Discussione di due saggi musicologici scelti dal candidato fra otto indicati al momento della richiesta di ammissione.
  4. Discussione storico, critica e analitica di due composizioni musicali tra quattro presentate dal candidato, ciascuna di un periodo differente tra i secoli XVII e XXI.

a


a

Le griglie del piano di studi relativo alle tre annualità sono qui in lettura in formato jpeg e scaricabili negli allegati in formato pdf

1^ annualità
2^ annualità
3^ annualità

a