Seminari e Laboratori

Sia nella formazione curriculare sia n ell’ambito del Progetto di Istituto, ogni anno il Conservatorio “Giacomo Puccini” promuove ulteriori Laboratori e Seminari, rivolti agli studenti interni ma aperti anche all’utenza esterna, in qualche caso. Questo tipo di attività formative ed artistiche favoriscono l’interazione sempre più stretta fra il Conservatorio e il territorio, spezzino e non, mirando a coinvolgere – quasi mai come meri ascoltatori o spettatori – un grande numero di persone e dalle età e provenienze più varie.

Laboratori e Seminari sono spesso occasione di esibizione per i nostri studenti, protagonisti nel fare musica ‘con e per’ Docenti e utenza esterna.


Anno Accademico 2021/2022

Addestramento mentale:

Prof.ssa Daniela Contessi


Fiabe multietniche in musica – Laboratorio creativo:

Prof.ssa Alessandra Vaccarone

Rivolto a studenti del Biennio e del Triennio Accademico, 20 ore 3 cfa (idoneità), max 12 studenti.

Le lezioni si terranno il venerdì dalle ore 09:00 alle ore 11:00 con il seguente calendario: 4, 11, 18 febbraio; 4, 11, 18, 25 marzo; 1, 8, 22 aprile.

Gli studenti interessati al corso possono chiedere informazioni in segreteria oppure mettersi in contatto con il docente ([email protected]).

Il laboratorio creativo Fiabe multietniche in musica prevede la messa in musica di alcune fiabe appartenenti alle diverse culture degli studenti partecipanti. Gli studenti sono impegnati nella sonorizzazione delle fiabe. Il corso ha come obiettivo l’integrazione tra studenti appartenenti a culture diverse e la sonorizzazione di una fiaba con finalità ludico-didattica.

Gli studenti sono impegnati nella sonorizzazione delle fiabe attraverso l’esecuzione di brevi brani per solista/ensemble e altre attività (recitazione, mimo, canto, etc.). Il Corso si conclude con la rappresentazione delle fiabe musicali in una classe  di scuola primaria/secondaria. Nel caso che questo non fosse possibile verrà montato un video delle fiabe sonorizzate e mostrato alle classi.

Negli ultimi due anni, dal momento che non era possibile organizzare uno spettacolo dal vivo, abbiamo optato per il montaggio di un video con voce narrante,  accompagnamento musicale e disegni degli alunni della scuola primaria. Abbiamo coinvolto due classi terze elementari dell’Istituto comprensivo 4 della Spezia e dell’Istituto comprensivo di Sarzana. I bambini hanno realizzato i disegni per illustrare le fiabe. Il corso alterna momenti seminariali a momenti laboratoriali in cui gli studenti scelgono la fiaba da sonorizzare e le musiche da eseguire.


Laboratorio di Composizione musicale con le nuove tecnologie:

Prof.ssa Nicoletta Andreuccetti

Rivolto a studenti del Biennio e del Triennio Accademico, 20 ore 3 cfa (esame).

La grande diffusione dell’uso della tecnologia nei linguaggi e nelle pratiche musicali dell’oggi, ne rende necessaria l’armonica integrazione nel bagaglio di conoscenze del futuro musicista. A tal fine, il Corso si prefigge di sviluppare un primo approccio all’impiego delle nuove tecnologie attraverso l’uso critico e creativo degli strumenti informatici.

Il corso Laboratorio di composizione musicale con le nuove tecnologie si rivolge a tutti gli studenti di livello medio e superiore interessati ad acquisire dimestichezza nell’uso delle tecnologie musicali a fini creativi. Non occorrono conoscenze avanzate nel campo delle tecnologie e/o della composizione accademica.

Qualora fosse necessario si procederà ad articolare il corso in gruppi omogenei di competenze: uno di base e l’altro più avanzato. I corsi verranno attivati con un minimo di 3 studenti.

Attraverso un percorso di pratica assistita dal docente, gli studenti sperimenteranno le fondamentali tecniche di elaborazione del suono e acquisiranno le competenze di base per l’utilizzo di software editor audio (es. Audacity, Sony, Soundforge, ecc.). Il percorso prevede, quindi, un prima fase di orientamento e di conoscenza di alcuni dei più conosciuti software di elaborazione e editing, e una fase di produzione e sperimentazione personale da parte dello studente finalizzata alla creazione di un proprio lavoro originale. La cornice pratica del laboratorio sarà naturalmente integrata con conoscenze di natura teorica, al fine di sviluppare la consapevolezza delle strategie compositive adottate dallo studente, attraverso il costante riferimento alla letteratura musicale specifica (musique concrète, musique acousmatique, soundscape composition…).

Il Corso sarà svolto in forma laboratoriale. Nel corso lo studente svilupperà capacità di progettazione e di produzione di lavori musicali originali, mediante l’uso di software open-source per l’editing musicale. La prova di esame consisterà nella produzione e presentazione di un brano originale, con particolare riguardo alla discussione della parte progettuale.


Laboratorio di Organo:

Prof. Roberto Menichetti

Rivolto a studenti del Biennio e del Triennio Accademico, 15 ore 3 cfa (giudizio di idoneità e crediti conferiti dal Docente).

Il Laboratorio di Organo è aperto a tutti gli studenti del Triennio di 1° livello e del Biennio di 2° livello come Disciplina a scelta, ed è concepito per quegli studenti che scelgono di avere un approccio ed una esperienza allo studio dell’Organo e della sua letteratura.

Nella Scuola di Pianoforte e nella Scuola di Clavicembalo, nel quale piano di studi è già presente come materia obbligatoria lo studio dell’Organo, il Laboratorio di Organo potrà essere utilizzato come approfondimento della Materia.

Il programma, concordato col docente, sarà liberamente tratto dalla letteratura per Organo ed eseguito in forma di breve concerto, al termine del Laboratorio stesso. Tale esecuzione  non dovrà superare i 15 minuti.


Musica da Film I e II:

Prof.ssa Alessandra Vaccarone

Rivolto a studenti del Biennio e del Triennio Accademico*, 20 ore 3 cfa (esame, test scritto). Modalità: in presenza almeno il 50% delle lezioni. Max 15 studenti.

Musica da Film I: le lezioni si terranno il giovedì dalle ore 10:30 alle ore 12:30 a partire dal 4 novembre.

Musica da Film II: le lezioni si terranno il giovedì dalle ore 10:30 alle ore 12:30 il 3, 10, 17 febbraio, il 3, 10, 17, 24, 31 marzo, il 7 e 28 aprile.

Gli studenti interessati al corso possono chiedere informazioni in segreteria oppure mettersi in contatto con il docente ([email protected]).

Il corso Musica da film ha come obiettivo la comprensione delle dinamiche e delle strategie che rendono la musica l’attrice invisibile del film, la componente fondamentale per garantire l’accelerazione emotiva e la partecipazione emozionale a un testo audiovisivo. Il corso segue un percorso storico dalla nascita del cinema, quindi dai primi film muti, fino ai nostri giorni. È prevista l’analisi audiovisiva di spezzoni cinematografici appartenenti alle diverse epoche storiche.

I Corsi Musica da film I e Musica da film II prendono in considerazione le molteplici relazioni tra musica e immagine nel cinema sia da una angolazione storica (dal film muto, alle prassi compilatorie, all’avvento della colonna sonora)  sia in una prospettiva geografico-culturale (il cinema americano, europeo, orientale).  Il confronto tra prodotti cinematografici di culture lontane favorisce momenti di arricchimento e scambio tra gli studenti del nostro conservatorio che provengono da culture così diverse.

I Corsi hanno come obiettivo la comprensione delle dinamiche e delle strategie che rendono la musica l’attrice invisibile del film, la componente fondamentale per garantire l’accelerazione emotiva e la partecipazione emozionale a un testo audiovisivo. Nel corso Musica da film I ripercorreremo la storia della musica da film dalle origini fino agli anni Sessanta: dai film muti come L’assassinat du duc de Guise (1908) di Camille Saint-Saëns, Entr’acte di Erik Satie, La corazzata Potëmkin di Ėjzenštejn-Meisel, Rapsodia satanica di Oxilia-Mascagni fino all’avvento del sonoro. Il corso Musica da film II è rivolto ai ragazzi che hanno frequentato Musica da film I: proseguiremo dagli anni Sessanta ai giorni nostri e ci soffermeremo anche sul genere film opera. Vista la notevole presenza al corso di studentesse cinesi verranno commentati film di registi cinesi per favorire un interessante scambio culturale. Rifletteremo sulla relazione inscindibile tra immagine suono e sul ruolo della musica nel lancio di un film.  È prevista l’analisi audiovisiva di spezzoni cinematografici appartenenti alle diverse epoche storiche.

Il Corso alternerà momenti seminariali a momenti laboratoriali in cui gli studenti proveranno a trovare soluzioni alternative alle colonne sonore delle scene filmiche visionate.

Il corso Musica da film II  è rivolto agli studenti che  hanno già frequentato il corso Musica da film I. Proseguiremo il percorso intrapreso, con la visione e il commento di film dagli anni Sessanta ai giorni nostri e ci soffermeremo anche sul genere film opera.

La prova di esame  consisterà in una prova scritta (2 ore): test a domande aperte e chiuse inerenti spezzoni cinematografici presi in considerazione durante il corso.

* I Corsi si rivolgono a tutti gli studenti di livello medio e superiore interessati all’argomento e saranno attivati solo con un minimo di 4 studenti. Il Corso può essere aperto anche a studenti esterni previa valutazione delle competenze.


Pratica del Contrappunto a mente:

Prof. Fabio Lombardo

Rivolto a studenti del Biennio e del Triennio Accademico*, 20 ore 3 cfa (idoneità).

Il Corso è finalizzato allo sviluppo della formazione dell’orecchio tramite l’acquisizione di alcune conoscenze contrappuntistiche fondamentali attraverso una didattica, storicamente informata, basata sulla pratica vocale. Lo studente verrà introdotto alla pratica elementare del “contrappunto a mente” che è stata per molti secoli uno degli strumenti di formazione dei musicisti.

L’obiettivo è duplice: da un parte sviluppare conoscenze pratiche inerenti il contrappunto antico; dall’altro sviluppare la formazione dell’orecchio attraverso la pratica estemporanea di alcuni procedimenti musicali.

Il corso può essere aperto anche a studenti esterni previa valutazione delle competenze.
Gli argomenti trattati saranno i seguenti:

  • Bordone
  • Moto parallelo
  • Discanto
  • Falso bordone
  • Canone
  • Procedimenti imitativi

Il Corso, a carattere laboratoriale, unire un bagaglio minimo di conoscenze teoriche alla pratica vocale e strumentale del contrappunto. In accordo con il computo dei crediti è richiesto lo studio individuale durante il periodo del corso.

La prova di verifica consisterà in una prova pratica in cui il candidato dovrà eseguire estemporaneamente diverse tipologie di contrappunto studiate durante il corso.

*Il Corso di Pratica del contrappunto a mente si rivolge a tutti gli studenti di livello medio e superiore, sia di canto che di strumento, interessanti all’argomento e sarà attivato solo con un minimo di 4 studenti.


Anno Accademico 2020/2021

“Grandi Pianisti”: Il Seminario online (Webinar) aperto a TUTTI gli interessati, anche ai non iscritti, dal 23 aprile al 11 giugno 2021.

Locandina © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
Locandina © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
Locandina © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
Locandina © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
Locandina © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
Locandina © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
Locandina © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
Locandina © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
Locandina © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia

foto e locandina © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
foto e locandina © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia

Locandina © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia

Laboratorio di Organo, 15 ore (3 cfa):

Attività formative: Disciplina a scelta dello studente. Forma di verifica: Valutazione con giudizio di idoneità e crediti conferiti dal Docente. Il Laboratorio di Organo è aperto a tutti gli studenti del Triennio Accademico di 1° livello che, come disciplina a scelta, decidono di avere una esperienza nello studio dell’Organo e della sua letteratura. Nella Scuola di Pianoforte e nella Scuola di Clavicembalo, nel quale piano di studi è già presente come materia obbligatoria lo studio dell’Organo, il Laboratorio di Organo sarà utilizzabile come approfondimento nella disciplina. Il programma, concordato col docente, sarà liberamente tratto dalla letteratura per Organo ed eseguito in forma di breve concerto, al termine del Laboratorio stesso. Tale esecuzione non dovrà superare i 15 minuti.


foto e locandina © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
foto e locandina © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
foto e locandina © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia

Anno Accademico 2019/2020

Locandina © “Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
Locandina © “Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia

Anno Accademico 2018/2019

Locandina © “Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
Locandina © “Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
Locandina © “Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia

Anno Accademico 2017/2018

Locandina © “Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
Locandina © “Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
Locandina © “Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
Locandina © “Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
Locandina © “Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
Locandina © “Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia

Anno Accademico 2016/2017

Locandina © “Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
Locandina © “Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
Locandina © “Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia

Anno Accademico 2015/2016

Locandina © “Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
Locandina © “Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia