Canto

Canto DCPL06

Il settore artistico-disciplinare Canto rientra nell’Area delle Discipline Interpretative; concerne l’acquisizione delle abilità tecniche e delle competenze musicali, culturali e interpretative relative al canto, necessarie per affrontare, con piena consapevolezza delle correlate prassi esecutive, i diversi repertori delle varie epoche fino ai nostri giorni.
Si approfondiscono anche quegli aspetti esecutivi e interpretativi relativi al teatro musicale e all’attività concertistica solistica e d’insieme.
Al fine di una completa formazione del cantante sono altresì comprese nel settore discipline che si riferiscono alla storia del canto conoscenze metodologiche riferite alla didattica dello stesso e conoscenze di base della fisiologia dell’apparato vocale e delle componenti psicologiche che contribuiscono alla formazione del suono.
È previsto inoltre l’approfondimento della trattatistica relativa, del repertorio con riferimento a singoli periodi storici e delle metodologie riferite all’improvvisazione (vd. pag. 13 del DM n. 90 del 03/07/2009).

Il programma dell’Esame di ammissione al corso di Diploma accademico di primo livello in Canto è articolato nelle seguenti prove:

  1. Esecuzione di un solfeggio classico estratto a sorte su 3 di autori diversi presentati e scelti dal candidato fra: Concone op. 9 (dal 20 in poi); Concone opp. 10, 12, 17; Seidler I e II parte; Panofka; Bordogni; Lutgen; Marchesi op. 2.2 (dal 4) e 3; Mozart. 
  2. Esecuzione di vocalizzi proposti dalla commissione comprovanti estensione e duttilità della voce. 
  3. Lettura estemporanea di un facile solfeggio con accompagnamento strumentale. 
  4. Colloquio di carattere musicale, generale e motivazionale. 
  5. Esecuzione di un’Aria estratta a sorte fra due Arie di autori diversi presentate dal candidato e scelte dal repertorio operistico italiano e/o straniero dal 1600 fino a tutto il secolo XIX. Esecuzione di un’aria dal repertorio sinfonico dal 1600 fino a tutto il secolo XIX.

Nota: Le arie d’opera devono essere eseguite a memoria. La Commissione può ascoltare solo parte del programma.
Nota: i punti 2,3 e 4 possono essere richiesti od omessi a piacere della Commissione

Nota: Gli aspiranti, il cui precedente percorso formativo non sia certificato da un Conservatorio, sosterranno una verifica delle conoscenze musicali di base al fine dell’attribuzione di eventuali debiti formativi da soddisfare, qualora ammessi, nel primo anno di corso. Non è consentito iscriversi al Triennio a coloro che siano già in possesso del Diploma di Conservatorio relativo alla stessa Scuola. 


Programmi di studio singole discipline

n.b. Si invita a prendere visione del Regolamento nella pagina dedicata

foto © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
Video © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
foto © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia