Canto DCSL06

Esame di ammissione: Le prove pratiche e il colloquio mirano a verificare la preparazione vocale, musicale e culturale del candidato, gli aspetti motivazionali, il curriculum artistico maturato.

Prova pratica: a) Lettura estemporanea di un brano di media difficoltà con accompagnamento pianistico; b) Scale ed arpeggi e note tenute con alternanza di vocali; c) Esecuzione di un’Aria tratta da Messe od Oratori o musica sacra con orchestra; d) Esecuzione di due Arie d’Opera, una in lingua straniera ed una in italiano (quest’ultima completa di recitativo), con interpretazione scenica delle stesse; e) Colloquio: Prova di cultura con particolare riferimento al melodramma; f) Colloquio motivazionale e sulle esperienze vocali del candidato.

Note: le Arie devono essere eseguite a memoria. La Commissione può ascoltare solo parte del programma. 

  • Corso di alto perfezionamento per studenti già vocalmente adeguatamente preparati. Perfezionamento tecnico, stilistico, psicologico.
  • La costruzione del personaggio con riferimenti letterari, storici e musicologici.
  • La preparazione mentale alla professione: come costruire un curriculum vitae, come presentarsi per un’audizione, come comportarsi in teatro e nella professione.
  • Come riscaldarsi prima di una prova, nozioni di alimentazione e comportamentali.
  • Preparazione di un ruolo nelle sue parti salienti (Arie, duetti, terzetti).
  • Arricchimento del percorso didattico con Arie secondo la valutazione del/la docente.

Prassi Esecutive e Repertori 1, 40 ore (20 cfa)

Forma di verifica: Esame sostenuto davanti a una commissione

Prima annualità – Lo studente sceglie tra due percorsi:

  1. Percorso monografico di perfezionamento ed approfondimento di un singolo autore o di un singolo periodo storico. Scelta di uno dei seguenti argomenti e sviluppo approfondito di esso:
  • Il belcanto italiano: Bellini-Donizetti-primo Verdi
  • Mozart
  • Rossini
  • Il settecento italiano: Cimarosa, Galuppi, Paisiello, Piccinni
  • Händel e l’opera barocca
  • L’opera buffa e brillante dell’800: Donizetti, Ricci, Rossini

Con possibilità per il/la docente o lo/la studente/ssa di proporre altri temi. La preparazione consiste nell’apprendimento delle parti salienti di un ruolo lirico e di altre Arie tratte da Opere facenti parti del corso prescelto.

2. Percorso generico con preparazione più variata e brani musicali di tutti i generi. Preparazione delle parti salienti di un ruolo lirico proposto dal/la docente (Arie, duetti, terzetti) e di un programma generico composto di Arie liriche in italiano e lingua straniera, Arie del repertorio sinfonico ed oratoriale, brani d’assieme, Arie da camera.

Programma dell’Esame: Concerto di almeno 30 minuti

Percorso monografico:

  • Un ruolo intero tratto dalla monografia prescelta
  • Due Arie d’opera tratte dalla monografia prescelta
  • Un’Aria del repertorio sinfonico od oratoriale confacente all’argomento prescelto
  • Arie da camera eventualmente confacenti all’argomento prescelto

Percorso generico:

  • Un ruolo intero di opera lirica dal ‘600 alla metà dell’ ‘800
  • Due Arie d’opera a libera scelta non attinenti al precedente ruolo di cui una in lingua straniera, scelte tra opere scritte entro la prima metà dell’ ‘800
  • Un’Aria tratta dal repertorio sinfonico od oratoriale dal ‘600 alla metà ‘800
  • Romanze da camera composte dal ‘700 a tutto l’ ‘800

Prassi Esecutive e Repertori 2, 40 ore (20 cfa)

Forma di verifica: Esame sostenuto davanti a una commissione

Seconda annualità – Lo studente sceglie tra due percorsi:

  1. Percorso monografico di perfezionamento ed approfondimento di un singolo autore o di un singolo periodo storico. Scelta di uno dei seguenti argomenti e sviluppo approfondito di esso:
  • La giovane scuola italiana: Catalani, Cilea, Giordano, Leoncavallo, Mascagni, Ponchielli
  • Puccini
  • Verdi
  • Wagner
  • L’Opera contemporanea: Adams, Henze, Menotti, Maderna, Tutino
  • L’Opera spagnola: Albeniz, Chapi, De Falla, Granados
  • Gli Oratori composti dalla seconda metà dell’ ‘800
  • Il primo novecento austriaco e tedesco: Berg, Strauss, Weill
  • Il melodramma francese dell’ ‘800: Bizet, Delibes, Gounod, Halévy, Massenet, Saint-Saëns, Thomas
  • Il XX secolo: Britten, Humperdinck, Malipiero, Rota, Stravinskij, Wolf-Ferrari, Milhaud

Con possibilità per il/la docente o lo/la studente/ssa di proporre altri temi. La preparazione consiste nell’apprendimento delle parti salienti di un ruolo lirico più Arie tratte da Opere facenti parti del corso prescelto.

2. Percorso generico. Preparazione delle parti salienti di un ruolo lirico proposti dal/la docente (Arie, duetti, terzetti) e di un programma generico composto di un’Aria lirica in italiano ed una in lingua straniera, Arie del repertorio sinfonico ed oratoriale dal 1850 in poi, brani d’assieme, Arie da camera.

Programma dell’Esame: Concerto di almeno 40 minuti

Percorso monografico:

  • Antologia di un ruolo tratto dalla monografia prescelta (Arie, duetti e terzetti)
  • Due Arie d’Opera tratte dalla monografia prescelta
  • Un’Aria del repertorio sinfonico od oratoriale confacente all’argomento prescelto
  • Arie da camera eventualmente confacenti all’argomento prescelto

Percorso generico:

  • Esecuzione antologica di un ruolo di Opera lirica dalla metà dell’ ‘800 ai nostri giorni
  • Due Arie d’Opera di libera scelta non attinenti ai precedenti ruoli di cui una in lingua straniera
  • Un’Aria tratta dal repertorio sinfonico od oratoriale dall’800 ai nostri giorni
  • Romanze da camera del secondo Ottocento e Novecento

Storia del teatro musicale 1, 24 ore (6 cfa) – per cantanti

Forma di verifica: Idoneità da parte del docente.

Obiettivi: Il corso si propone di percorrere la Storia del teatro musicale e ha lo scopo di fornire agli studenti conoscenze storiche e strumenti critici per orientarsi nelle varie forme, generi e  strutture fondamentali dell’opera dalle origini ai giorni nostri.

Programma del Corso: Che cosa si intende per teatro musicale. Il Teatro greco. Storia del teatro musicale dalla sua nascita nel Seicento fino al Settecento. I vari generi teatrali e musicali. I dibattiti sul melodramma e le riforme.

Storia del teatro musicale 2, 24 ore (6 cfa) – per studenti di Canto

Forma di verifica: esame sostenuto davanti a una commissione

La prova d’esame verterà su una verifica orale sugli argomenti trattati nella seconda annualità.

Programma del Corso: Il teatro musicale nell’Ottocento e nel primo Novecento.


Pratica dell’accompagnamento e della collaborazione al pianoforte

Per una migliore offerta formativa e tenendo conto dei piani di studio delle varie discipline, si è preferito strutturare il corso in maniera diversa a seconda del settore disciplinare:

  • Per cantanti (dei vari indirizzi)
  • Per pianisti (dei vari indirizzi)
  • Per strumentisti non pianisti che lo scelgano come insegnamento opzionale

Pratica dell’accompagnamento al pianoforte 1, 20 ore (2 cfa) – per Canto

Forma di verifica: Idoneità.

Obiettivi e contenuti: Il corso si prefigge di supportare il lavoro svolto nella disciplina principale con l’analisi e la graduale acquisizione dei rudimenti dell’accompagnamento pianistico dei brani studiati (siano essi solfeggi, Studi, vocalizzi, Arie d’Opera e lieder) anche nella forma dell’accompagnamento di se stessi durante l’esecuzione.

Pratica dell’accompagnamento al pianoforte 2, 20 ore (2 cfa) – per Canto

Forma di verifica: Idoneità.

Obiettivi e contenuti: Il corso si prefigge di supportare il lavoro svolto nella disciplina principale con l’analisi e la graduale acquisizione dei rudimenti dell’accompagnamento pianistico dei brani studiati (siano essi solfeggi, Studi, vocalizzi, Arie d’Opera e lieder) anche nella forma dell’accompagnamento di se stessi durante l’esecuzione.


Pratica dell’accompagnamento al pianoforte 1, 20 ore (3 cfa) – per Musica Vocale da camera (entrambi gli Indirizzi)

Forma di verifica: Idoneità.

Il corso si prefigge di supportare il lavoro svolto nella disciplina principale con l’analisi e la graduale acquisizione dei rudimenti dell’accompagnamento pianistico dei brani studiati (siano essi solfeggi, Studi, vocalizzi, Arie d’Opera e lieder) anche nella forma dell’accompagnamento di se stessi durante l’esecuzione.

Pratica dell’accompagnamento al pianoforte 2, 20 ore (3 cfa) – per Musica Vocale da camera (entrambi gli Indirizzi)

Forma di verifica: Idoneità.

Il corso si prefigge di supportare il lavoro svolto nella disciplina principale con l’analisi e la graduale acquisizione dei rudimenti dell’accompagnamento pianistico dei brani studiati (siano essi solfeggi, Studi, vocalizzi, Arie d’Opera e lieder) anche nella forma dell’accompagnamento di se stessi durante l’esecuzione.


Pratica dell’accompagnamento al pianoforte

Strumentisti diversi dal pianoforte?? – Programma del corso: Per colmare la lacuna degli

Forma di verifica: Esame sostenuto davanti a una commissione

Obiettivi – Il corso si propone di fornire agli studenti conoscenze e strumenti utili ad un ragionato approccio al teatro d’opera, come sistema di parole, musica ed azione.

Programma del Corso – Lo studio  dell’evoluzione delle strutture del Teatro musicale sarà affrontato in una prospettiva di carattere storico (dal XVI al XX secolo, con un breve excursus preliminare sul teatro greco) con l’analisi e la riflessione sui seguenti punti:

  1. le fonti;
  2. la trasformazione del soggetto in libretto;
  3. la relazione tra compositore e librettista;
  4. il rapporto tra testo e musica;
  5. la struttura e le partizioni dell’opera;
  6. le forme e i numeri musicali;
  7. i ruoli dei personaggi e le tipologie vocali;
  8. gli aspetti extramusicali: regia, scenografia e costumi;
  9. lo spazio scenico;
  10. il rapporto con il pubblico e con gli impresari; i generi operistici in Italia e all’estero.

L’esame si articolerà in un colloquio sugli argomenti del corso.

che non hanno potuto usufruire di questa disciplina nel corso di I Livello e per tutti gli altri che desiderino approfondire, il programma del corso prevede l’approccio allo strumento anche con nuove metodologie ed una graduale acquisizione della pratica pianistica come mezzo di espressione. Non so se c’è l’idoneità, o l’esame, se è annuale o biennale, quante ore e quanti cfa


Drammaturgia musicale, 24 ore (6 cfa) – Corso di Musica Vocale da camera (entrambi gli Indirizzi)

Forma di verifica: Esame sostenuto davanti a una commissione

Obiettivi – Il corso si propone di fornire agli studenti conoscenze e strumenti utili ad un ragionato approccio al teatro d’opera, come sistema di parole, musica ed azione.

Programma del Corso – Lo studio  dell’evoluzione delle strutture del Teatro musicale sarà affrontato in una prospettiva di carattere storico (dal XVI al XX secolo, con un breve excursus preliminare sul teatro greco) con l’analisi e la riflessione sui seguenti punti:

  1. le fonti;
  2. la trasformazione del soggetto in libretto;
  3. la relazione tra compositore e librettista;
  4. il rapporto tra testo e musica;
  5. la struttura e le partizioni dell’opera;
  6. le forme e i numeri musicali;
  7. i ruoli dei personaggi e le tipologie vocali;
  8. gli aspetti extramusicali: regia, scenografia e costumi;
  9. lo spazio scenico;
  10. il rapporto con il pubblico e con gli impresari; i generi operistici in Italia e all’estero.

L’esame si articolerà in un colloquio sugli argomenti del corso.


Gestualità e movimento scenico 1, 30 ore (3 cfa)

Forma di verifica: Esame sostenuto davanti a una commissione

Obiettivi e contenuti: Il corso si prefigge lo scopo di portare lo studente a dimostrare la capacità di sostenere un ruolo primario di un’opera del repertorio, anche in relazione ad altri personaggi attraverso il lavoro di scene d’ insieme, proseguendo il percorso di lettura espressiva e di interpretazione mnemonica di testi poetici; studio di dizione e fonetica; consapevolezza corporea. Oggetto del corso saranno l’analisi delle Opere, lo studio del panorama teatrale dal punto di vista tecnico e artistico. Lo studio di interpretazioni registiche e del lavoro applicato sull’attore/cantante, da parte di noti ed importanti registi con l’ausilio di materiale video. Consapevolezza del proprio corpo nello spazio attraverso lo studio del metodo Grotowski e Stanislavskij. Si lavorerà sul corpo e sull’interpretazione, sulla lettura espressiva, sulla dizione e sulla recitazione a memoria. Analisi teorica-studio ed approfondimento degli aspetti drammaturgici e scenici di libretti d’Opera (almeno tre) con particolare attenzione alle fonti storico-letterarie e allo sviluppo psicologico dei personaggi all’interno della drammaturgia e della scena.

  • Pratica: a) Interpretazione scenica dell’Opera concordata con il docente (Romanze, duetti); b) Recitazione ed interpretazione di un testo poetico o teatrale.
  • Teoria: Esposizione di una relazione scritta sull’Opera presentata dallo studente e in particolare sul personaggio interpretato, tenendo conto degli elementi condizionanti e/o caratterizzanti.

Gestualità e movimento scenico 2, 30 ore (3 cfa)

Forma di verifica: Esame.

  • Pratica: a) Interpretazione scenica di tutto il ruolo o dei brani concordati con il docente; b) Interpretazione testi teatrali o poetici
  • Teoria: Discussione di una tesi scritta sull’Opera affrontata analizzando più di un personaggio (elementi piscologici e caratteriali)

Letteratura vocale, 18 ore (4 cfa)

Forma di verifica: Esame sostenuto davanti a una commissione

Contenuto del corso: Analisi degli stili vocali dal XVII al XX secolo, con approfondimento delle problematiche esecutive collegate ad ogni periodo storico e con particolare attenzione al melodramma. Brevi cenni sui principali autori e le opere fondamentali con visione guidata multimediale.

Finalità del corso: Saper riconoscere le diverse vocalità nei secoli, approfondendo l’aspetto esecutivo al fine di essere sempre filologici nell’affronto del proprio repertorio.

Prove di Esame:

  1. esame a prima vista di spartiti di epoche diverse proposti dalla commissione. Il candidato dovrà riconoscere non l’autore (che può essere poco conosciuto), ma l’epoca di appartenenza, fornendo le motivazioni della sua identificazione.
  2. interrogazione orale e  sugli argomenti svolti nell’anno, con possibilità di arricchire la propria esposizione cantando frammenti vocali delle varie epoche per far risaltare le differenze stilistiche.

Forme della poesia per musica, 24 ore (6 cfa) – Musica Vocale da camera – Indirizzo liederistico

Forma di verifica: Idoneità. Valutazione con giudizio di idoneità da parte del docente.

Obiettivi – Il corso si propone di fornire agli studenti le conoscenze metriche e formali delle principali forme della poesia per musica, inserite nel contesto storico-culturale cui appartengono.

Programma di corso – Nozioni di metrica italiana. Analisi ed interpretazione di varie forme della poesia per musica (canzone, ballata, madrigale del ‘300, caccia, madrigale del ‘500, cantata, lied, lirica vocale…). Lo studio sarà affrontato in una prospettiva di carattere storico con l’analisi del rapporto tra poesia e musica in diverse opere rappresentative dei vari generi, dal XII al XX secolo.

Forme della poesia per musica, 24 ore (6 cfa) – Musica Vocale da camera – Indirizzo madrigalistico e barocco

Forma di verifica: Idoneità. Valutazione con giudizio di idoneità da parte del docente.

Obiettivi – Il corso si propone di fornire agli studenti le conoscenze metriche e formali delle principali forme della poesia per musica, inserite nel contesto storico-culturale cui appartengono.

Programma di corso – Nozioni di metrica italiana. Analisi ed interpretazione di varie forme della poesia per musica (canzone, ballata, madrigale del ‘300, caccia, madrigale del ‘500, cantata, lied, lirica vocale…). Lo studio sarà affrontato in una prospettiva di carattere storico con l’analisi del rapporto tra poesia e musica in diverse opere rappresentative dei vari generi, dal XII al XX secolo.


Lingua italiana per studenti stranieri, 20 ore (3 cfa) – per Canto

Forma di verifica: Idoneità.

L’obiettivo del corso è il potenziamento delle competenze linguistiche degli studenti, in modo che raggiungano uno stadio più elevato di autonomia.

Valutazione: consiste in un test scritto sugli argomenti svolti dal/la docente ed un colloquio orale di conversazione generale.

Lingua italiana per studenti stranieri, 20 ore (3 cfa) – per Musica Vocale da camera

Forma di verifica: Idoneità.

L’obiettivo del corso è il potenziamento delle competenze linguistiche degli studenti, in modo che raggiungano uno stadio più elevato di autonomia.

Valutazione: consiste in un test scritto sugli argomenti svolti dal/dalla docente ed un colloquio orale di conversazione generale.


foto © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia

Video © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
foto © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia