Fagotto DCPL24

Il settore artistico-disciplinare Fagotto rientra nell’Area delle Discipline Interpretative; concerne l’acquisizione delle abilità tecniche e delle competenze musicali, culturali e interpretative relative allo strumento, e a quelli affini, necessarie per affrontare, con piena consapevolezza delle correlate prassi esecutive, i diversi repertori delle varie epoche fino ai nostri giorni. Si approfondiscono anche quegli aspetti esecutivi e interpretativi relativi all’uso dello strumento nell’attività concertistica solistica, d’insieme e con orchestra. Al fine di una completa formazione dello strumentista sono altresì comprese nel settore discipline che si riferiscono alla storia e alla tecnologia dello strumento nonché conoscenze metodologiche riferite alla didattica dello strumento stesso. È previsto inoltre l’approfondimento della trattatistica relativa, del repertorio con riferimento a singoli periodi storici e delle metodologie riferite all’improvvisazione sullo strumento nonché alle tecniche di lettura estemporanea (vd. pag. 7 del DM del 03/07/2009 allegato in calce).

Il programma dell’Esame di ammissione al corso di Diploma accademico di primo livello in Fagotto è articolato nelle seguenti prove: 

  1. Scale fino a tre alterazioni a memoria. 
  2. Studi a scelta di diversa tipologia tratti dai metodi: a) Krakamp, 30 Studi caratteristici; b) Ozi; c) Milde, op. 26, I parte
  3. Un brano per Fagotto e Pianoforte o Fagotto e orchestra riduzione con pianoforte della durata di 15 min., anche singoli movimenti, tratti dal repertorio. Nel caso di più brani uno può essere anche per strumento solo. 
  4. Lettura estemporanea di un breve brano assegnato dalla Commissione. 

Prassi Esecutive e Repertori 1, 32 ore (18 cfa)

Forma di verifica: Esame sostenuto davanti a una Commissione.

Programma d’esame:

  1. Esecuzione di una Sonata o altro brano per Fagotto e Pianoforte o di un concerto a scelta del candidato.
  2. Esecuzione di due Studi estratti a sorte fra sei presentati dal candidato tratti dai seguenti metodi o da altro testo adottato dal docente:
  • E. Krakamp, 30 Studi caratteristici
  • L. Milde, Concert Studies, op. 26, vol. I
  • A. Giampieri, 16 Studi di perfezionamento

3. Lettura a prima vista di un brano assegnato dalla Commissione.

Prassi Esecutive e Repertori 2, 32 ore (18 cfa)

Forma di verifica: Esame sostenuto davanti a Commissione.

Programma d’esame:

  1. Esecuzione del Concerto K 191 di W. A. Mozart.
  2. Esecuzione di una Sonata o altro brano per Fagotto e Pianoforte o di un concerto a scelta del candidato.
  3. Esecuzione di due Studi estratti a sorte fra sei presentati dal candidato tratti dai seguenti metodi o da altro testo adottato dal docente:
  • L. Milde, Concert Studies, op. 26, vol. II
  • E. Bozza, 15 Studi giornalieri
  1. Esecuzione di due soli d’orchestra del repertorio lirico sinfonico scelti dal candidato tra quelli studiati durante l’anno.
  2. Dar prova di saper costruire l’ancia.

Prassi Esecutive e Repertori 3, 32 ore (18 cfa)

Forma di verifica: Esame sostenuto davanti a Commissione.

Programma d’esame:

  1. Esecuzione del Concerto in Fa maggiore di C. M. v. Weber.
  2. Esecuzione di un pezzo da concerto a scelta del candidato scritto dopo il 1900.
  3. Esecuzione di un brano per Fagotto solo a scelta del candidato.
  4. Esecuzione di due Studi estratti a sorte fra sei presentati dal candidato tratti dai seguenti metodi o altro testo adottato dal docente:
  • L. Milde, Concert Studies, op. 26, vol. II
  • L. Gatti, 22 Grandi esercizi
  • V. Menghini, 18 Studi per Fagotto

5. Esecuzione, previo studio di tre ore, di un brano per Fagotto e Pianoforte assegnato dalla Commissione.


Video © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
foto © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia