Dipartimento Strumenti a Fiato e a Percussione

Il Dipartimento è costituito dalle Scuole e dai Docenti in elenco:

Il coordinatore per l’A.A. 2020/21 è il Prof. Davide Maia ([email protected])

n.b. Per tutte le Discipline di competenza di ogni docente, si veda il DM n. 90 del 03/07/2009 allegato in calce, dopo il Regolamento dei Dipartimenti.


Anche il Dipartimento degli Strumenti a Fiato e a Percussione è anima viva dell’orchestra e di molti gruppi da camera, dei concerti per le scuole e di altre attività musicali promosse dal Conservatorio “Giacomo Puccini”.
Tutti gli strumentisti del Dipartimento, infatti, affrontano con pari impegno e passione sia la tecnica e la prassi esecutiva dello strumento di elezione sia quello da camera o sinfonico, con esercitazioni congiunte molto frequenti, nella crescente consapevolezza del proprio contributo alla creazione di un costrutto musicale collettivo ed unitario.

Molti ex-studenti delle varie classi dei Fiati, sono diventati valenti docenti e affermati professionisti, di riconosciuta fama in Italia e all’estero. Fra le molte produzioni artistiche di rilievo si ricordano quelle dell’Ensemble di Fiati, di ance semplici, di Fiati e Percussioni, di Trombe naturali, Timpani e Organo; “Fagotto al Cinema”; il Quintetto K 452 di Mozart; il Quintetto op. 16 di Beethoven; molta e preziosa musica da camera (dal Trio all’Ottetto fino al grande Ensemble) di Hän- del, Mozart, Haydn, Beethoven, Schubert, Pleyel, Gounod, Rossini, Novaro, J. Strauss, Verdi, Puccini, Hess, Prokof’ev, Françaix, Villa-Lobos, Stockhausen, Šostakovič.

Fra le innumerevoli attività didattico-artistiche del Dipartimento spiccano quelle dell’Ensemble di Sassofoni “Sax Off Limits”, che ha esordito nel 2000, nato da una felice idea e dal lavoro appassionato dei Proff. Marco Falaschi e Alessio Bacci (già Docente di Musica d’insieme per strumenti a Fiato). Si tratta di una delle poche formazioni del genere in Italia: la particolare versatilità dei sassofoni consente di affrontare con originalità un repertorio che spazia dalla musica rinascimentale al jazz, utilizzando brani originali o arrangiamenti, talvolta accostandosi ad altri strumenti. L’Ensemble vanta quasi 100 concerti (in tutta Italia e all’estero) e l’incisione del Compact Disc “Sax Off Limits Ensemble”.

Il Gruppo di Percussioni del Conservatorio “Giacomo Puccini” nasce nel 2004, su impulso del Prof. Alberto Bosio e proseguito con slancio dal Prof. Athos Bovi: la sua funzione principale è quella di avvicinare gli studenti alla musica d’insieme, composta o arrangiata per questo organico molto originale. Il successo del progetto si è concretizzato in numerose produzioni (anche in collaborazione con altri Dipartimenti del Conservatorio), MasterClass e Seminari sulla musica contemporanea e sul repertorio lirico-sinfonico. Attualmente la Scuola di Percussioni può contare su un’aula dedicata nell’edificio ‘Don Rubino’, fornita di tutti gli strumenti necessari allo studio e alla esecuzione, costituendo, di fatto, un “laboratorio” unico nel territorio spezzino.

n.b. Informazioni tratte dal libro Quarant’anni del Conservatorio di Musica “Giacomo Puccini” della Spezia (1979-2019), Edizioni Giacché


Agostino Damele

Nato a Varazze, ha compiuto inizialmente gli studi musicali presso il Conservatorio “N. Paganini” di Genova, diplomandosi poi brillantemente al Conservatorio “G. Verdi” di Milano nel 1977, sotto la guida del M° Paolo Budini. Ha effettuato importanti Corsi di Perfezionamento sotto la guida di grandi concertisti tra i quali i Corsi di Clarinetto presso l’Accademia Musicale Chigiana con il M° G. Garbarino (dove ha vinto per quattro anni consecutivi la Borsa di Studio, e il diploma di merito), e i Corsi di Musica da Camera Contemporanea sotto la guida del M° A. Meunier, diplomandosi nel relativo Corso Quadriennale nell’anno 1980, i corsi di Perfezionamento di Lanciano sotto la guida dei Maestri Cappicchioni, e Garbarino e altri. Ha vinto diversi Concorsi nazionali ed internazionali di esecuzione. È stato premiato tra gli altri ai concorsi di Manta, Stresa, Ancona, ECYO. Per la musica contemporanea ha effettuato alcune prime esecuzioni assolute e registrazioni RAI, collaborando anche con Compositori genovesi. Ha collaborato con il Teatro Dell’Opera di Genova “Carlo Felice” dal 1980 in qualità di clarinetto basso, successivamente nel 1982 è vincitore del concorso nazionale come Clarinetto piccolo e II° presso lo stesso Ente dove vi ha lavorato per diversi anni. Ha inoltre collaborato con altre Orchestre tra le quali: l’orchestra Toscanini di Parma, l’Orchestra di Lucca, Festival Puccini di Torre del Lago, e in tournée italiane con le Orchestra Nazionale del Kazakistan, e Bielorussia. Nell’ambito Ligure con: la Piccola Philarmonia, i Concertanti di Genova, L’Opera Giocosa,  l’Orchestra Regionale Ligure e C. A. Mussinelli della Spezia. Con gruppi di musica da camera tra i quali il Garbarino Ensemble; nell’ambito ligure con: “l’Orchestra da camera di Genova Studio per la nuova Musica” il Trio Cameristico Genovese, il Berberian Ensemble, il Kyrò Ensemble e l’Eclypse Ensemble, con i quali ha svolto importanti concerti in Italia e all’estero, registrazioni RAI e CD. Dal 1979 è docente di clarinetto presso il Conservatorio di La Spezia.


Marco Falaschi

Si è diplomato in clarinetto nel 1985 presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze e in sassofono nel 1987 presso il Conservatorio “F. Morlacchi” di Perugia con il massimo dei voti, studiando con i maestri Italo Marconi, Federico Mondelci e Mario Marzi. Ha studiato anche flauto sotto la guida del maestro Antonio Mancini. Vincitore di audizione, collabora nel 1984 con il Teatro alla Scala di Milano. Successivamente suona con l’Orchestra “A. Scarlatti” della RAI di Napoli, per l’Accademia Chigiana di Siena, con l’Orchestra Sinfonica di Sofia, sotto la direzione dei maestri Temirkanov, Ahronovic, Krieger e molti altri. Si è esibito come solista con orchestra, eseguendo numerose volte i maggiori brani di repertorio tra cui il Concerto in Mib maggiore di A. Glazunov, la Fantasia di H. Villa-Lobos, oltre a composizioni in prima assoluta a lui dedicate. A partire la 1985 ha fatto parte per molti anni del Quartetto Italiano di Clarinetti “J.X. Lefévre, del Quartetto di Sassofoni “The Saexophones”, dell’Accademia Amiata Trio e Accademia Amiata Ensemble tenendo centinaia di concerti per le maggiori associazioni musicali, festivals e teatri in Italia e all’estero. Nel 1987 si è esibito nella Sala Nervi in Vaticano, alla presenza di S.S. Giovanni Paolo II. Per lungo tempo si è occupato di improvvisazione, riferita in particolare alla musica contemporanea, in duo con il pianista Ettore Candela, tenendo sia concerti che seminari presso istituzioni musicali tra cui la Musik Akademie di Basilea. Da sempre attento alla valorizzazione e diffusione del repertorio classico per sassofono, include di frequente nei programmi da concerto composizioni originali a lui dedicate. Svolge intensa attività concertistica con il “Sax Beat Quartet”. E’ inoltre il fondatore del “Sax Off Limits Ensemble” del Conservatorio “G. Puccini” della Spezia, formato da 20 allievi ed ex allievi, diretto, a partire dal 2000, dal M° Alessio Bacci. Numerosi suoi allievi sono vincitori di importanti audizioni e concorsi nazionali e internazionali. Svolge da tempo lavoro di ricerca riguardante le origini del sassofono e del suo repertorio, tenendo conferenze in conservatori e istituti musicali. Ha realizzato numerose registrazioni discografiche per importanti etichette italiane e straniere quali Antes, Phoenix, Pentaphon, Amiata Records, Patos, Forrest Hill, tutte con distribuzione internazionale. È titolare della Cattedra di Sassofono presso il Conservatorio Statale di Musica “G. Puccini” della Spezia.


Antonio Fornaroli

Ha conseguito il diploma di clarinetto nel 1984 presso l’Istituto Musicale Pareggiato “L. Boccherini” di Lucca sotto la guida del M° Michele del Vicario ed ha poi frequentato corsi di perfezionamento con i Maestri Ciro Scarponi, Guy Deplus, Franco Ferranti, Karl Leister, Philippe Cuper, Hengel Gualdi e Paolo Budini. Ha collaborato con varie orchestre italiane come clarinetto e clarinetto basso prendendo parte a stagioni liriche e sinfoniche: Orchestra Teatro Bellini di Catania, Civica Orchestra di Fiati del Comune di Milano, Camerata Musicale di Pisa, Orchestra “A. Modigliani” di Livorno, Orchestra Città Lirica di Pisa, Orchestra Lirica Toscana, Orchestra da Camera Fiorentina, Orchestra Regionale Toscana, Orchestra del Festival Pucciniano di Torre del Lago (LU) con la quale collabora attualmente dal 2000 con cui ha effettuato varie tournée all’estero. Dal 2011 al 2019 è stato docente di clarinetto presso il Conservatorio Statale di Musica “A. Scontrino” di Trapani e dal 2019 a ora è docente al Conservatorio Statale di Musica “G. Puccini” di La Spezia. Si è inoltre dedicato alla musica contemporanea e del ‘900 svolgendo attività solistica e collaborando con il Gruppo “Maderna” e con l’Ensemble “Nuovo Contrappunto” di Firenze. Svolge attività concertistica in duo con pianoforte ed altre formazioni cameristiche, con le quali si è esibito in varie città italiane.


Lisa Beth Friend

Ha studiato flauto presso la “Juilliard School of Music” di New York, il Conservatorio Santa Cecilia di Roma ed il Conservatorio-College di Oberlin (Ohio), conseguendo i relativi titoli col massimo dei voti e la lode. In seguito consegue ‘summa cum laude’ il Master of Music e Dottorato in Arti Musicali ad indirizzo Esecuzione ed Interpretazione/Pedagogia/Letteratura Flautistica sotto la guida del rinomato didatta e flautista Dr. William Montgomery all’University of Maryland, College Park, dove viene inoltre invitata a tenere i corsi base di teoria ed analisi per 2 anni. Allieva giovanissima dei famosi flautisti Samuel Baron (NY) e Judith Bentley (Ohio), e in seguito di A. Persichilli a Roma, completa i suoi studi con corsi e masterclass di: Albert Tipton (Aspen Festival), S. Gazzelloni (Accademia Chigiana), M. Larrieu (Ginevra e Assisi), A. Adorjan (Academié di Nizza ), C. Klemm, e per musica da camera con R. Brengola e Alain Meunier all’Accademia Chigiana con diploma di merito, e infine all’Accademia di Santa Cecilia. All’età di 16 anni diventa flautista e ottavinista della Great Neck Symphony di New York e suona come primo flauto con la Juilliard Pre-College Orchestra sotto Cristian Badea e Kent Nagano. Da allora si é esibita, da solista, in Europa, Stati Uniti, Venezuela. Primo flauto solista o ottavinista a seguito di vincita audizioni in prestigiose orchestre e gruppi quali: Orquesta sinfonica de Caracas; Rome Festival Orchestra, Orchestra Sinfonica di San Remo, Orchestra di Lecce, Gruppo di Roma, Ensemble Pontino e vincitrice giovanissima di concorsi della National Flute Association (Washington D.C.), si è esibita per la RAI TV, Radio Vaticana ed in importanti reti radio televisive. Ha registrato 2 dischi insieme al chitarrista C. Scozzafava di brani originali e di autori moderni. Concertista attiva in noti ensemble cameristici, ha anche eseguito brani di affermati compositori contemporanei proponendoli in recitals assieme a brani del 1800 da lei riscoperti grazie ad un meticoloso impegno nella ricerca musicologica. In particolare, le sue ricerche su “Saverio Mercadante e la musica flautistica napoletana” sono state premiate dall’Università di Genova Centro per Studi Italiani; inoltre ha pubblicato più di 30 articoli sul flauto, tenendo per 10 anni una rubrica della rivista Syrinx dell’Accademia Italiana del Flauto. Membro di giurie e commissioni in concorsi e esami nei Conservatori, ha tenuto corsi di interpretazione e perfezionamento in Italia e Stati Uniti. I suoi alunni annoverano molti premi in più di 20 concorsi. Attualmente docente della cattedra di flauto del Conservatorio Statale di Musica ”Puccini”- La Spezia, è stata docente di flauto presso: Istituto Superiore studi Musicali di Gallarate (Milano), i Conservatori Statali di Musica di Cosenza, Matera, Salerno, Lucca, Livorno, e al Vaticano al Pontificio Istituto Musica Sacra-Scuola di Musica L. de Victoria – Roma, oltre essere stata di ruolo alle Scuole Secondarie ad Indirizzo Musicale a Firenze. Ha tenuto i corsi abilitanti di Metodologia d’insegnamento fiati a Livorno e Lucca fin da 2009-2014, ha anche coordinato per 16 anni i dipartimenti di musica e attività di inserimento culturale e produzione eventi per alcune delle università americane con sedi a Firenze, insegnando  corsi di studi musicali e supervisionando gli stage nei campus di: Syracuse University, Fairfield University, International Studies Institute di Palazzo Rucellai, City College of San Francisco Accent Program, NYU. Attiva anche come Project Manager e consulente, ha coordinato e presentato apprezzati spettacoli didattici per diversi anni per il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino in collaborazione con il Conservatorio di Firenze, Università di Firenze, università statunitensi, Liceo Musicale Dante di Firenze, Ospedale Meyer, creando l’iniziativa di opere per le scuole in lingua inglese: “OperAzione: Do you speak English” presentando “Nel Paese dei Mostri Selvaggi” di O. Knussen, “Biancaneve” di L. Zaninelli, e “On the Day you were Born” di S. Heitzeg (in co-collaborazione con Minnesota Orchestra), e in seguito eventi musicali per il Giorno della Memoria, lavorando a fianco di rinomati studiosi, artisti, registi, coreografi, costumisti, compositori, direttori musicali o artistici quali: Gianni Tangucci, Michele Mariotti, Roberto Polastri, Vivien Hewitt, Luigi Zaninelli, Amy Luckenbach, Regina Schrecker, Sandra Pirruccio, Debra Frasier, Antonio Colandrea, Eyal Lerner, Silvia Guetta. Le sue conferenze-concerti spaziano dalle tematiche flautistiche, didattiche musicali e ultimamente di orientamento in uscita e programmazione di stages per giovani musicisti ed artisti. Suona con la pianista e clavicembalista Rossella Giannetti.


Riccardo Lippi

Dopo il diploma conseguito presso il conservatorio di Lucca, si è perfezionato con Annamaria Morini, Konrad Klemm ed ha frequentato i corsi di musica da camera di Alain Meunier presso l’Accademia Musicale Chigiana di Siena. Svolge sin dal 1976 un’intensa attività concertistica, principalmente in duo con arpa, pianoforte, insiemi cameristici di varia composizione e, soprattutto, con il Gruppo “Bruno Maderna” (del quale è stato uno dei fondatori) dedito all’interpretazione ed all’approfondimento della musica contemporanea. Si è esibito in tutta Italia nell’ambito di rinomate rassegne musicali come l’Estate Fiesolana, il Festival di musica contemporanea di Bolzano, l’Accademia Chigiana di Siena, il Festival delle Nazioni di Città di Castello, l’Estate Frentana di Lanciano, Il Coretto di Bari, l’Associazione Musicale Lucchese. All’estero, è stato ospite di importanti festival in Brasile, Egitto, Grecia, Yugoslavia, Cecoslovacchia, Australia, Germania, Austria, Irlanda. Ha registrato per la RAI, per l’ORF austriaca e per la DRT tedesca. Nel 1996 è fondatore dell’Insight Quartet, con il quale si è esibito per molte importanti istituzioni: Festival Internazionale di Musica Contemporanea di Bolzano, Festival di Musica da camera di Trento, Stagione di Musica da Camera di Verbania ecc. Nel 2001 ha fondato l’Ensemble Koinè, specializzato in musica del Novecento, con il quale ha inciso un CD dal titolo “La musica del Novecento in Europa”. Dal 1999 è presidente dell’Associazione Amici della Musica-Viareggio-Versilia, con la quale svolge una profonda opera di diffusione della cultura musicale sul territorio attraverso concerti, conferenze, eventi musicali di rilievo, tra cui il concorso nazionale Riviera della Versilia. Ha insegnato flauto traverso nei Conservatori di Cosenza, Bolzano e Genova; attualmente insegna presso il Conservatorio “Giacomo Puccini “ di La Spezia. English – Riccardo Lippi, after graduating in 1977 from the Conservatory in Lucca, his hometown, he studied with Mrs Annamaria Morini in Florence, Mr Konrad Klemm and attended the courses of chamber music by Mr Alain Meunier at the Accademia Musicale Chigiana in Siena. He held since 1976 an intense concert activity, mainly duets with harp, piano, chamber ensembles of varying composition and, above all, with the group “Bruno Maderna” (which was one of the founders) devoted to the interpretation and analysis of contemporary music. He has performed throughout Italy (Lucca, Florence, Bolzano, Trento, Pistoia, Pisa, Prato, Grosseto, Siena, Arezzo, La Spezia, Modena, Cremona, Bologna, Torino, Perugia, Roma, Bari, Trapani, Catania, Napoli, Cosenza, Ancona, Sassari, Udine, etc.) in renowned music festivals such as Estate Fiesolana in Florence, Festival of Contemporary Music in Trento, Accademia Chigiana in Siena, Festival delle Nazioni in Città di Castello (Perugia), Estate Frentana in Lanciano (Chieti), Il Coretto in Bari, Associazione Musicale Lucchese, International Festival of Contemporary Music in Bolzano. Abroad, he was a guest of important festivals in Brazil, Egypt, Greece, Yugoslavia, Czechoslovakia, Australia, Germany, Austria, Ireland. He has recorded for RAI (Italy), ORF (Austria) and DRT (Germany). In 1996 he’s one of the founders of Insight Quartet, with whom he performed for many important institutions: the International Festival of Contemporary Music of Bolzano, Chamber Music Festival of Trento, Chamber Music Season of Verbania etc. In 2001 he founded the Ensemble Koinè, specializing in twentieth-century music, with whom he has recorded a CD titled “The music of XX Century in Europe”. Since 1999 he is Chairman of the Association Amici della Musica-Viareggio-Versilia, which performs a deep work of diffusion of the musical culture through concerts, lectures, musical events, including the “Concorso Nazionale Riviera della Versilia”. He taught flute at the conservatories of Cosenza (from 1983 to 1989), Bolzano (from 1989 to 2004) and Genoa(2004 and 2005); from 2006 he teaches at the Conservatory “Giacomo Puccini” in La Spezia.


Gianni Maestrucci

Si diploma nel 1995 in strumenti percussione con il massimo dei voti, nel Conservatorio della  sua città, sotto la guida dei maestri Antonio Caggiano e Riccardo Balbinutti. Si perfeziona seguendo masterclasses e lezioni di David Friedman, Andrea Dulbecco, Mike Rosen, Mike Mainieri, Gert Mortenzen, Mike Quinn, Evelyn Glennie. Collabora intensamente per 15 anni (1994-2009) con l’orchestra del Teatro Regio di Torino e con gli organici da camera dell’ente. Durante questo lungo periodo è stato diretto da direttori d’orchestra quali Semyon Bychkov, Daniel Oren, Dietfried Bernet, Gianandrea Noseda, Riz Ortolani, Peter Maag, Hubert Soudant, Emil Tabakov, Yoram David, György Győriványi Ráth, Salvatore Accardo, Gianluigi Gelmetti, David Angus, Sir Jeffrey Tate, Lu Jia… Dal 2005 partecipa assiduamente a produzioni dell’Orchestra Città Aperta dell’Aquila specializzata nella produzione di musica da film (“La bella addormentata” M. Bellocchio, “Andiamo a quel paese” Ficarra Picone..) e sonorizzazioni live di film muti (restauro ed incisione delle musiche dei film in DVD “The Gold Rush” e “A Woman of Paris” di C. Chaplin sotto la direzione di Timothy Brock). Ha realizzato concerti nel ruolo di solista al vibrafono, marimba e set con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, Orchestra da Camera di Perugia e Officina Musicale dell’Aquila. Collabora inoltre con orchestre quali  Malta Philarmonic Orchestra, Ensemble dello Sperimentale di Spoleto, Camerata strumentale di Prato, Orchestra da Camera di Perugia, Organici strumentali di Stresa, Umbria Jazz Orchestra, Officina musicale dell’Aquila.. avendo la possibilità di collaborare con direttori e artisti  quali Wayne Marshall, Ryan Truesdell, Fabio Maestri, Giuseppe Mega, Orazio Tuccella, Francesco Ivan Ciampa, Enrico Bronzi, Jonathan Webb, Hugo Ticciati, Paolo Marzocchi, Helmuth Oehring, Marcus Stenz, Roland Klutting. È membro fondatore del quartetto Tetraktis Percussioni (www.tetraktis.org). In più di 25 anni d’attività, ha svolto con l’ensemble concerti in tutta Italia,e tournee in Europa, Africa, Nord America e Asia. Con Tetraktis Percussioni è promotore del progetto di ricerca e sviluppo del repertorio cameristico per percussioni ed ha realizzato registrazioni e prime esecuzioni assolute di brani dedicati da compositori quali Giovanni Sollima, Mauro Montalbetti, Gianvincenzo Cresta, Vieri Tosatti, Federico Gardella, Paolo Ugoletti, Ramberto Ciammarughi, Carlo Boccadoro, Carlo Crivelli, Fernando Sulpizi, Tonino Battista, Virginia Guastella, Bruno De Franceschi, Riccardo Panfili. Affrontando gli ambiti musicali più vari, ha collaborato in progetti live e discografici con artisti  come Giovanni Sollima, Nicola Piovani (“La vita è bella” R. Benigni), Jonathan Williams (primo corno BBC Orchestra), Cristina Zavalloni, Alessandro Carbonare, Alessio Allegrini, Terry Riley, Stefano “Cocco” Cantini, Joe Chamber, Pietro Tonolo, Ramberto Ciammarughi, Domenico Castaldo, Fernando Sulpizi,  Elio Pandolfi,  Nico Gori, DJ Ralf, Fabrizio Nocci, Philip Geist, Lorenzo Cherubini “Joavanotti” (CD “Safari”). Dal 1999 ricopre il ruolo di vibrafonista e percussionista nella Perugia Jazz Orchestra diretta da Mario Raja (CD “Love, Gloom, Cash, Love- The music of  Herbie Nichols”). Ha partecipato a progetti live accompagnando solisti come Dee Dee Bridgwater, Wayne Shorter, Brian Blade, Danilo Perez, John Patitucci,  Lewis Nash, Steve Wilson, Jay Anderson, Paolo Fresu, Noa, Take 6, Pedrito Martinez…John Clayton, Nathan East, Harvey Mason, Quincy Jones. Dal 2003 lavora in varie produzioni di teatro musicale, laboratori e progetti di ricerca con il Laboratorio permanente sull’arte dell’attore di Domenico Castaldo (Torino). Ha inciso e realizzato progetti discografici per etichette quali Universal, Decca, Brilliant Classics, Quadrivium, Rara..e suonato nell’ambito di stagioni e festival quali Stresa Festival, Ravello Festival,  Biennale di Venezia,  Umbria Jazz, Settembre Musica (Torino), Società del Quartetto (Milano), Amici della Musica di Firenze, Lingotto Musica (Torino), Unione Musicale (Torino), Materadio (Matera), Fondazione Cini di Venezia, Accademia Filarmonica Romana, Goethe Institute, Grotowsnky Institute (Polonia), I concerti del Quirinale, IUC. Dal 2018 collabora con la coreografa e danzatrice Claudia Catarzi (“Posare il Tempo”), realizzando performance di musica e danza in importanti istituzioni dedicate alla danza contemporanea come il Centro di Produzione Nazionale (CANGO) di Virgilio Sieni (Firenze), Centre de Développement Chorégraphique National di Bordeaux, Dijone, Nantes,  Parigi, Strasburgo..(Francia)..Festival di Polverigi. Nell’Ottobre del 2020 con il quartetto Tetraktis vince il bando di concorso MAECI con il video-concerto “Un fruscio lungo trent’anni”. Nel  novembre 2014 ha svolto lezioni e masterclass di percussioni e batteria presso la scuola “LEGATO MUSIC” di Kota Kinabalu – SABA Malesia. Ha coperto dal 2011 al 2015 il ruolo di Direttore didattico della Musical Academy di Perugia. Dirige laboratori ritmici e gruppi di percussioni (Umbria Rhythm Lab, Assalto Ritmico) in vari contesti didattici e formativi. Ha insegnato presso il Conservatorio di Musica “F. Cilea” di Reggio Calabria, il Conservatorio di Musica “L. Perosi” di Campobasso ed attualmente presso il Conservatorio di Musica “G. Puccini” di La Spezia.


Davide Maia

Diplomato presso il Conservatorio G. Frescobaldi di Ferrara, si è perfezionato sotto la guida del M° P. Bighignoli  (primo fagotto del Teatro Comunale di Bologna) e successivamente con il M° P. Carlini (primo fagotto dell’Orchestra della Toscana). Ha frequentato i corsi speciali di musica da camera presso la Scuola di Musica di Fiesole tenuti dal M° G. Garbarino. Ha studiato al Conservatorio “G. Verdi” di Milano fagotto Barocco sotto la guida del M° A. Grazzi. Ha fatto parte del progetto “Mozart-Da Ponte” e dell’Orchestra Camerata Musicale diretti dal M° C. Desderi, effettuando tournée in Italia e all’estero, incisioni discografiche e registrazioni televisive. Ha collaborato con varie orchestre: Teatro Comunale di Bologna, Teatro Maggio Musicale Fiorentino, Teatro Carlo Felice Genova, Orchestra della Toscana, Virtuosi Italiani, Filarmonici di Bologna, Orchestra Toscanini, Orchestra Sinfonica di Sanremo. Ha suonato sotto la guida dei Maestri: Mehta, Abbado, Thielemann, Muti, Inbal, Gatti, Oren, Bertini, Lu Ja, Berio, Soudant, De Bernard, Scimone. Dal 1999 al 2009 è stato primo fagotto nell’Orchestra Città Lirica (Pisa, Lucca, Livorno). Dal 2001 è primo fagotto del Festival Pucciniano di Torre del Lago (Lu), con il quale ha effettuato registrazioni discografiche e televisive e tournée in Italia e all’estero. Dal 2005 al 2007 è stato assistente del M° P. Carlini ai corsi di perfezionamento di Portogruaro. Idoneo al concorso per esami e titoli indetto dal Ministero della Pubblica Istruzione, per l’insegnamento del fagotto nei Conservatori: dal 1994 al 2003 è stato titolare della classe di fagotto nel Conservatorio “ F. Torrefranca” di Vibo Valentia, dal 2004 al 2006 al “Buzzolla” di Adria e dal 2007 è titolare della cattedra di fagotto presso il Conservatorio “G. Puccini” di La Spezia.


Luca Primo Marzana

È diplomato presso il Conservatorio di Musica “L. Cherubini” di Firenze. Dopo anni di collaborazoni con orchestre e formazioni “moderne” si e’ dedicato allo studio della tromba Barocca.Da molti anni collabora con Europa Galante; Accademia Bizantina; Giardino Armonico; Concentus Koln etc.,  con queste formazioni  partecipa ai più importanti Festival mondiali di musica antica e non in tutta Europa, Stati Uniti e sud America, Australia, Cina, Giappone, Medio Oriente. 


Giuseppe Piccinino

Oboista, compositore e direttore d’orchestra Italiano nato ad Ortona a Mare, Italia. Ha compiuto i suoi studi presso i Conservatori e le Accademie di Pescara, Roma e Urbino Studiando Oboe con Fabio Neri, A. Van Geldereen, B. Incagnoli, H. Helorst. Oboe Barocco con A. Bernardini e P. Grazzi. Composizione con G. Pernaiachi e F. Donatoni. Si è esibito in qualità di oboista o direttore d’orchestra in Italia, Europa, America e Africa in alcuni tra i più importanti teatri del mondo quali: teatro “Manzoni” e “Alla Scala” in Milano, il “Colon” di Buenos Aires ed il “Teatro Circulo” di Rosario in Argentina, il Teatro Romano Antico di El Jem in Tunisia, la Cattedrale di “S. Martino” di Poznan in Polonia, il Gasteig di Monaco di Baviera in Germania, il Teatro di Stato di Brest in Bielorussia, La Organ Hall di Kishnev in Moldova, il Teatro Municipale di Argostoli in Cefalonia – Grecia – il “Dag HammmarsKjold Library Auditorium” in New York, U.S.A., lo “Sferisterio” di Macerata, il “Foro Italico” Auditorium RAI in Roma ed ancora nei Teatri Comunali di Modena e Savona, L’ Auditorium di Palazzo Taverna in Roma, l’Auditorium “San Rocco” di Senigallia, il “Teatro Giacosa” di Aosta, il Teatro “Marrucino” di Chieti, nonché in tantissimi altri suonando in compagini orchestrali o dirigendo “Accademia Strumentale Italiana” La “Filarmonica di Bacau”, “L’Orchestra di Stato di Ucraina”, i “Solisti Aquilani”, i “Solisti Dauni”, la Muenchen Festival Orchester”, La “Brest Chamber Orchestra”, la “Filarmonica del Teatro Nazionale di Brest”, la “East European Philharmonic”, la “Philharmonica di Zaparoje”, la “Kiev String Orchestra”, la “Academy of Chernivtsy Philharmonic Society Orchestra“, l’“Orchestra Nazionale da Camera della Repubblica di Moldova”, la “Boston Chamber Orchestra” e tante altre. Si è esibito alla presenza del Presidente della Repubblica Italiana ed al cospetto di S.S. Papa Giovanni Paolo II. Ha collaborato con insigni artisti tra i quali i più noti: il baritono R. Bruson – con il quale ha registrato il disco “Bruson Canta Tosti” curando le trascrizioni dal piano per orchestra delle celebri romanze Tostiane – Bongiovanni di Bologna 1986 – con il chitarrista N. Yepes, per la stagione da camera di Rai Radio 1 e S. Bussotti per la prima esecuzione di “Concerto a L’Aquila” presso l’auditorio del castello cinquecentesco. Ha registrato per RAI 1, RAI 2, RAI 3, per il 1° canale Nazionale della televisione Moldava e per Radio Vaticana. Ha diretto nel Marzo 2009 i Solisti Aquilani presso la sede centrale delle Nazioni Unite in New York. Ha inciso 5 CD in qualità di solista all’Oboe o direttore d’orchestra in distribuzione europea e mondiale per la Antes Edition Germany – per la Well Music – per la Bongiovanni – Bologna – per la Wide Classique. Nel 1997 ha fondato Inventio Musici Scuola di Musica e nel 2007 Inventio Musici Artists Management – produzioni concertistiche. Ha ricoperto il ruolo di Procuratore della Filarmonica Statale di Brest in Bielorussia e procuratore artistico del complesso “I Solisti Aquilani” in Abruzzo. Attualmente è Dir. Art. dell’Associazione Culturale Musicale “Eupromomusici”, dedita alle produzione concertistiche. Sempre in qualità di compositore / trascrittore, ha registrato un secondo compact disc sempre dedicato alle romanze tostiane questa volta per canto e orchestra – Wide Classique – 2005. Vincitore del concorso nazionale per titoli ed esami riservato ai docenti dei Conservatori di Musica, è attualmente docente di Oboe al Conservatorio G. Puccini di La Spezia. I compact disc incisi in qualità di oboe solista sono acquistabili su Apple Store – Apple inc – USA. All’attività nell’ambito musicale unisce infine anche quella di produttore video making, con la proprietà del marchio Film Art Edition.


Gianluca Scipioni

Dal 2002 è Primo Trombone presso l’orchestra del Teatro Regio di Torino, ruolo ricoperto precedentemente in numerose orchestre tra le quali l’Orchestra Nazionale della Rai, l’Orchestra Nazionale dell’Accademia di S. Cecilia e quella del Teatro alla Scala. Svolge un’intensa attività didattica tenendo numerosi masterclass; già docente del biennio di specializzazione presso l’Istituto pareggiato “A. Peri” di Reggio Emilia, è docente della cattedra di Trombone al conservatorio “G. Puccini” di La Spezia. È membro del “Gomalan Brass Quintet” con il quale ha vinto il primo premio al concorso internazionale “Città di Passau” 2001. Con questa formazione ha all’attivo più di 400 concerti ed è regolarmente presente nelle più importanti sale da concerto e festival italiani ed europei. Con il Gomalan Brass si è esibito anche negli Stati Uniti, Canada, Taiwan e Giappone, tenendo anche Masterclass al Tanglewood Istitute of Music, alla Toronto University of Music, al Royal Northern College of Music di Manchester, alla Royal Scottish Academy for Music and Drama di Glasgow e per il MusicaRiva Festival. Con il quintetto ha all’attivo 5 lavori discografici due dei quali pubblicati dalla Summit Records, da molti considerata come la più autorevole etichetta al mondo per quanto riguarda gli ottoni ed uno dalla prestigiosa casa editrice Naxos. Gianluca è un artista Edwards e Wedge. English – Gianluca Scipioni is a principal trombone in the Orchestra of the ‘Teatro Regio’ of Turin. He has worked as Principal Trombone with the ‘RAI’ National Radio Orchestra, the ‘Santa Cecilia’ Symphony Orchestra in Rome and with the Orchestra of the ‘Teatro alla Scala’, in Milan. He gives masterclass in all Europe and he tought specialization in trombone at “ A. Peri” institute of Reggio Emilia and now in the Conservatorio “ G. Puccini” di La Spezia. He is a member of Gomalan Brass Quintet with whom he won the first prize in International competition in 2001 “City of Passau”. Gomalan brass has done more than 400 concerts and was constantly presented in major concert halls of Italian and European festivals. Gomalan Brass has performed in the United States, Canada, Japan and Taiwan, giving Master Class at the Tanglewood Institute of Music, the University of Toronto Music, Royal Northern College of Music in Manchester, the Royal Scottish Academy for Music and Drama Glasgow, and the MusicaRiva Festival. The quintet has recorded some CD, two of them were published by Summit Records, considered by many as the most influential label in the world with regard to the brass and one by the prestigious publishing house Naxos. He is Edwards and Wedge Artist.


foto © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia