Chitarra DCSL09

Esame di ammissione:

  • Uno Studio di Heitor Villa Lobos
  • Un’opera originale per chitarra di rilevante impegno virtuosistico del XIX secolo;
  • Un’importante composizione del XX secolo. 

Prassi esecutive e repertori 1, 40 ore (21 cfa)

Modalità di verifica: Esame sostenuto davanti a commissione.

Programma dell’esame. Esecuzione di un programma concordato con il docente, anche monografico, della durata tra i 30 e i 50 minuti

Prassi esecutive e repertori 2, 40 ore (21 cfa)

Modalità di verifica: Esame sostenuto davanti a commissione.

Programma dell’esame: Esecuzione di un programma concordato con il docente, anche monografico, della durata tra i 30 e i 50 minuti. Potrà essere presentato anche un Concerto per Chitarra e Orchestra. I brani dovranno essere diversi da quelli presentati all’esame della prima annualità.


Letteratura dello strumento, 18 ore (4 cfa)

Forma di verifica: Esame sostenuto davanti a commissione.

Programma di esame: Esposizione e discussione degli argomenti trattati durante il corso


Pratica dell’accompagnamento estemporaneo 1, 21 ore (5 cfa)

Forma di verifica: Esame sostenuto davanti a commissione.

Dimostrare attraverso la pratica strumentale di aver acquisito conoscenze ed abilità in uno o più dei seguenti ambiti:

  • Basso continuo
  • Realizzazione estemporanea di armonie
  • Improvvisazione con inserimento di temi in forme determinate musicali
  • Prassi della fioritura
  • Riconoscimento della struttura armonica in brani del repertorio chitarristico

La variabilità degli argomenti d’esame è da mettere in relazione con gli argomenti trattati durante il Corso.

n.b. Il Corso può essere affidato anche al Prof. Molardi per la trattazione dei seguenti contenuti:

  • pratica del basso continuo, improvvisazione di forme musicali, 
  • inserimento estemporaneo di temi e motivi in una forma data
  • colorature
  • improvvisazione in stile contrappuntistico

Pratica dell’accompagnamento estemporaneo 2, 21 ore (5 cfa)

Forma di verifica: Esame sostenuto davanti a commissione.

Dimostrare attraverso la pratica strumentale di aver acquisito conoscenze ed abilità in uno o più dei seguenti ambiti:

  • Basso continuo
  • Realizzazione estemporanea di armonie
  • Improvvisazione con inserimento di temi in forme determinate musicali
  • Prassi della fioritura
  • Riconoscimento della struttura armonica in brani del repertorio chitarristico

La variabilità degli argomenti d’esame è da mettere in relazione con gli argomenti trattati durante il Corso.

n.b. Il Corso può essere affidato anche al Prof. Molardi per la trattazione dei seguenti contenuti:

  • pratica del basso continuo, improvvisazione di forme musicali, 
  • inserimento estemporaneo di temi e motivi in una forma data
  • colorature
  • improvvisazione in stile contrappuntistico

foto © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia
foto © Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia