Dipartimenti

I Dipartimenti sono organi dell’Istituzione comprendenti Docenti e settori artistico-disciplinari (esempio: Contrabbasso, Viola, Violino, Violoncello, Arpa, Chitarra, che sono tutti strumenti a corda, ad arco o pizzicata) che interagiscono in campi disciplinari specifici (esempio: Prassi esecutive e repertori, Letteratura dello strumento, Metodologia dell’insegnamento strumentale, etc.).

Con accettabile approssimazione, si tratta di gruppi di lavoro che fanno un lavoro “simile” e concorrono, per aree omogenee, alla formazione degli studenti di qualunque settore artistico-disciplinare.

I Dipartimenti di Canto e Teatro Musicale, Strumenti ad arco e a corda, Strumenti a fiato e Percussione, Strumenti a Tastiera, a loro volta, lavorano in stretta connessione con il Dipartimento di Teoria e Analisi, Composizione e Direzione, nel quale confluiscono i campi disciplinari della musica d’insieme vocale e strumentale (dal duo all’ottetto, dal coro all’orchestra) e delle materie di base comuni a tutti i settori (es. Ear training, Storia e storiografia della musica, Teoria dell’Armonia e Analisi, etc.).

All’inizio di ogni Anno Accademico i Docenti di ogni Dipartimento eleggono il proprio Coordinatore, il quale funge da portavoce delle istanze di Docenti e studenti del proprio Dipartimento presso gli organi superiori (Direzione, Consiglio Accademico, Consiglio di Amministrazione) e, a sua volta, è interlocutore diretto degli organi superiori per le necessità istituzionali.

Attualmente i Dipartimenti del Conservatorio sono 7 e precisamente: